Follow usFollow us on facebookFollow us on Twitter
ACI CSAI
ALLA WSK FINAL CUP DI ADRIA (RO) SEGNANO IL MIGLIOR TEMPO ARDIGÒ (I - TONY KART-VORTEX KZ2), NIELSEN (DK – KOSMIC-VORTEX KF), VARTANYAN (RUS – TONY KART-VORTEX KFJ) E FUSCO (I – LENZO-LKE 60MINI).
ALLA WSK FINAL CUP DI ADRIA (RO) SEGNANO IL MIGLIOR TEMPO ARDIGÒ (I - TONY KART-VORTEX KZ2), NIELSEN (DK – KOSMIC-VORTEX KF), VARTANYAN (RUS – TONY KART-VORTEX KFJ) E FUSCO (I – LENZO-LKE 60MINI). Gallery Adria, Rovigo (I)
Friday, October 31, 2014

Allegati:
Allegate WSK news 14-10-31 - 167 Kb

DA WWW.WSK.IT IL LIVE STREAMING DELLA GIORNATA DI DOMENICA 2. LE FINALI SARANNO TRASMESSE IN DIFFERITA DA RAI SPORT 2 MERCOLEDÌ 5 ALLE 18:00, SEGUITE DAL SERVIZIO SPECIALE DI VENERDÌ 7 NOVEMBRE.

ADRIA HA APERTO AL KARTING CON LA WSK FINAL CUP.

Il weekend della WSK Final Cup ha dato l’avvio oggi alla storia dell’Adria Karting Raceway, nuovissimo tracciato appena finito di realizzare nel complex che già ospita il circuito automobilistico del Polesine. Da oggi anche la cittadina di Adria (RO) entra nel giro dei migliori circuiti di karting internazionali, grazie al tracciato di 1300 metri con il quale la famiglia Altoè ha voluto ampliare la struttura dedicata al Motorsport sorta nel 2002. Aprendo l’attività del nuovo circuito di kart, la WSK Final Cup porta a termine la stagione 2014 di WSK Promotion, parte finale di un calendario che ha visto già svolgersi WSK Champions Cup e WSK Super Master Series: cinque eventi che si sono alternati tra i più noti circuiti italiani, portando infine a Adria un totale di XXX piloti verificati, scesi in pista a caccia del successo nelle quattro categorie in gara. KZ2, KF, KF Junior e 60 Mini sono le classi che assegneranno gli ultimi successi di stagione domenica 2 novembre, al termine di un weekend incominciato oggi con le prove ufficiali. Questa prima fase della WSK Final Cup ha determinato gli schieramenti di partenza pronti per la giornata di domani, dedicata interamente alle manche di qualifica.

MARCO ARDIGÒ SI PRESENTA DA CAMPIONE IN KZ.
Fresco del titolo mondiale appena conquistato a Sarno, il bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone) resta all’Adria Karting Raceway il migliore della categoria, dopo aver segnato il miglior tempo in 47”508. La novità è il secondo tempo segnato dal senese Mirko Torsellini (Birel-TM-Bridgestone), staccato di appena 6 millesimi dalla pole position e più rapido del vicecampione iridato, il romano Flavio Camponeschi. Dietro il pilota laziale, anche lui a pochi millesimi dalla prestazione del suo compagno di team Ardigò, si è piazzato un altro interessante talento della categoria: è il fiorentino Alessio Piccini (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), che si è preso il lusso di girare più rapido di un altro campione del mondo come il belga Jonathan Thonon (Praga-Parilla-Bridgestone), quinto nella lista dei tempi.

NICKLAS NIELSEN ALL’ATTACCO IN KF.
Non ha avuto indugi Nicklas Nielsen (Kosmic-Vortex-Dunlop) nel chiarire le proprie intenzioni fin dalle prove ufficiali: il danese, con il miglior tempo in 48”435, ha vinto per appena 11 millesimi questo primo confronto sul polacco Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Dunlop), suo antagonista annunciato. Interessante, piuttosto, la terza prestazione segnata dal tailandese Sasakorn Chaimongkol, il quale, piazzandosi davanti al più esperto inglese Max Fewtrell (entrambi su FA Alonso-Vortex-Dunlop), si impone subito come il più valido antagonista in questa sfida tra top driver. Uguale attenzione meritano il danese Andreas Jochimsen (Art GP-TM-Dunlop) e il trentino Marco Maestranzi (Top Kart-TM-Dunlop), rispettivamente con il quinto e il sesto tempo.

ALEXANDER VARTANYAN APRE IL DUELLO RUSSO IN KFJ.
Si apre con una sfida tra piloti russi la corsa alla vittoria in KF Junior: il moscovita Alexander Vartanyan (Tony Kart-Vortex-Vega) si è presentato con il tempo più veloce del lotto, segnato in 49”127. La risposta di Artem Petrov (DR-TM-Vega), che rappresenta San Pietroburgo, è per il momento il secondo tempo, a 127 millesimi. Ma non si ferma al duello tra loro la sfida tra i due russi, che già avvertono la concorrenza da un pilota americano: Juan Correa (Energy-TM-Vega) ha infatti strappato il terzo posto nella lista dei tempi al bresciano Leonardo Lorandi (Tony Kart-Vortex-Vega), che resta anche lui tra i favoriti della categoria. A dar manforte ai due piloti di testa, nel difendere i colori della Russia, incombono però i connazionali Nikita Volegov (Tony Kart-Parilla-Vega) e Gleb Zotov (Tony Kart-Vortex-Vega), rispettivamente autori del quinto e sesto tempo.

GIUSEPPE FUSCO, FUGA IN POLE POSITION IN 60 MINI.
Da fresco Campione italiano, il napoletano Giuseppe Fusco (Lenzo Kart-LKE-Vega) resta in vetta alla 60 Mini, con il suo miglior tempo segnato in 56”046. Al rientro nelle gare WSK, l’italocanadese Antonio Serravalle (Tony Kart-LKE-Vega) riprende il duello con Fusco, classificandosi secondo a 63 millesimi. Pronti a sferrare il loro attacco nelle manche di domani sono pure Dimitrii Bogdanov e il mantovano Marzio Moretti (entrambi su Tony Kart-LKE-Vega), autori rispettivamente del terzo e del quarto tempo, anche in questo caso con distacchi molto contenuti, così come realizzato da Dennis Hauger (Hero-LKE-Vega) e dal padovano Mattia Michelotto (Top Kart-Parilla-Vega), piazzati nelle due posizioni a seguire.

PER SEGUIRE LA WSK FINAL CUP.
Domenica prossima il live streaming del sito www.wsk.it riprenderà la giornata conclusiva di Adria, mentre Rai Sport 2 trasmetterà la differita mercoledì 5 novembre alle 18:00, seguita dal servizio speciale di venerdì 7.


F4Championship.com Bet Italy Stop&Go TKart Vega Bridgestone Panta Sparco Monzainforma.it Kartcom.com Unipro Lap Timer
ALL NEWS