Follow usFollow us on facebookFollow us on Twitter
ACI CSAI
Nella WSK Open Cup di Adria definiti i primi finalisti
Nella WSK Open Cup di Adria definiti i primi finalisti Gallery Adria
Thursday, November 26, 2020

Allegati:
Allegate 61 WSK Adria heats r1 261120 ITA - 161 Kb

Le manches di giovedì hanno definito i protagonisti del Round 1 della WSK Open Cup selezionati per le Prefinali di sabato. Venerdì 27 novembre tutti di nuovo in pista per disputare le manches del Round 2.

Adria (ITA), 26.11.2020
Momenti molto intensi quelli di giovedì 26 novembre sul Circuito Adria Karting Raceway per il secondo giorno di gare dedicate alle manches di qualificazione del Round 1 della WSK Open Cup, con tutti i piloti delle categorie KZ2, OK, OKJ e MINI impegnati a sfidarsi per la conquista delle migliori posizioni delle Prefinali di sabato prossimo.

Venerdì 27 novembre la pista di Adria sarà teatro invece di un altro “giro” di manches per la selezione dei piloti del Round 2 in vista delle altre Prefinali di sabato, per offrire finalmente il plateau completo dei finalisti di questo spettacolare doppio evento che si concluderà con le finali di domenica 29 novembre.

Il migliore è Stan Pex in KZ2, ma gli altri sono ad un soffio!
In KZ2 alla vittoria nella prima manche dell’olandese Senna Van Walstijn (CPB/Sodikart-TM Racing-Vega) ha risposto bene l’altro olandese Stan Pex (KR Motorsport/KR-TM Racing) con il successo ottenuto nella seconda manche, mentre all’appello delle posizioni di testa inizialmente è mancato proprio il poleman Viktor Gustafsson (Leclerc by Lennox Racing/BirelART-TM Racing) costretto ad accontentarsi di due piazzamenti. Emozionante la terza e ultima manche, dove a prevalere è stato ancora Pex insidiato fin sull’arrivo da Van Walstijn e anche dal francese Tom Leuillet (Praga Racing Team/TM Racing). Qui Gustafsson è terminato quarto.
La classifica KZ2 dopo le manches: 1. Pex; 2. Van Walstijn; 3. Albanese; 4. Leuillet; 5. Marseglia; 6. Vyacheslav; 7. Gustafsson; 8. Valtanen.

In OK lotta serrata fra Barnard, Zhivnov e Amand.
Tre anche le manches disputate nella OK, con tre vincitori diversi. Nella prima manche disputata mercoledì era stato il poleman inglese Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy/KR-Iame-Bridgestone) a imporsi, davanti al finlandese Niklas Pirttilahti (Forza Racing/Exprit-TM Racing) e il russo Andrey Zhivnov (Team Komarov/Tony Kart-TM Racing). Nella prima delle due manches di giovedì la vittoria è andata invece a Zhivnov su Barnard e Pirttilahti, mentre nell’ultima manche è riuscito a prevalere il francese Marcus Amand (VDK/KR-Iame) su Zhivnov e Alfio Andrea Spina (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) subito positivo al debutto nella categoria superiore. La prima posizione dopo le manches l’ha ottenuta Zhivnov per aver completato la vittoria anche con un secondo e un terzo posto di manche.
La classifica OK dopo le manches: 1. Zhivnov; 2. Barnard; 3. Pirttilahti; 4. Amand; 5. Spina; 6. Revesz; 7. Wurz; 8. Andreasson.

In OKJ si prenota Arvid Lindblad fra un bel ventaglio di avversari.
Alquanto incerta la situazione nella OKJ, dove la leadership si è divisa fra l’americano Ugo Ugochukwu (Sauber Karting Team/KR-Iame-Vega), l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame) con due vittorie e leader provvisorio, il suo compagno di squadra il cinese Yuanpu Cui, quindi il polacco Tymoteus Kucharczyk (BirelART Racing/RK-TM Racing) e l’altro americano James Luis Egozi (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex). Tutti in grado di lottare per la vittoria, come hanno ampiamente dimostrato con i successi nelle manches. Fra i migliori anche l’inglese Freddie Slater (Ricky Flynn/Kosmic-Vortex) e il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame).
La classifica OKJ dopo le manches: 1. Lindblad; 2. Slater; 3. Powell; 4. Kucharczyk; 5. Cui; 6. Scognamiglio; 7. Pasiewicz; 8. Clausen.

Fra i maggiori candidati nella MINI si conferma René Lammers.
Nella MINI sono state necessarie 10 manches per definire i finalisti del Round-1. In gran forma e in crescendo di prestazione si sta rivelando l’olandese René Lammers (Baby Race/Parolin-Iame-Vega), il figlio d’arte (suo padre è l’ex pilota F1 Jan Lammers) è andato a conquistare la vittoria in ben 3 manches. Sfortunato invece il russo Gerasim Skulanov (Formula K Serafini/IPK-TM Racing), vincitore di una manche ma costretto al forfait in finale di giornata per un incidente. Doppia vittoria per il polacco Jan Przyrowsky (AV Racing/Parolin-TM Racing), mentre un successo lo hanno ottenuto il peruviano Andres Cardenas (Energy Corse/Energy/TM Racing) e il suo compagno di squadra il colombiano Hernandez Hanna, il poleman belga Dries Van Langendonck (Leclerc by Lennox Racing/BirelART-TM Racing), il norvegese Marcus Saeter (Revolution Motorsport/Energy-TM Racing).
La classifica MINI dopo le manches: 1. Lammers; 2. Przyrowsky; 3. Van Langendonck; 4. Hanna; 5. Olivieri; 6. Gladysz; 7. Saeter; 8. Tarnvanichkul.

Il programma WSK Open Cup di Adria Karting Raceway:

Venerdì: Warm-up, Manches Rd.2;
Sabato: Warm-up, Manches Rd.2; Prefinali Rd.1, Prefinali Rd.2.
Domenica: Warm-up, Finali Rd.1 con Premiazioni, Finali Rd.2 con Premiazioni .
Diretta TV streaming nel sito www.wsk.it.

Info www.wsk.it.

WSK Promotion
Ufficio Stampa
press@wsk.it
Ph. Sportinphoto

 


F4Championship.com TKart VegaLe Cont Panta SPARCOMonzainforma.it Kartcom.com Unipro Lap Timer SportInPhoto
ALL NEWS